Come cucinare l’ortografia

L’ortografia è un grano glutinoso che è stato introdotto negli Stati Uniti nel 1890. Nutrizionalmente simile all’avena, l’ortografia viene spesso utilizzata come alternativa all’avena e all’orzo in pasta, farina, cereali di alta fibra e prodotti da forno. L’ortografia può essere ottenuta come grano intero o su terra come farina e cotta semplicemente bollendo in acqua, simile al modo in cui viene preparata la riso o la farina d’avena. L’ortografia può anche essere incorporata in una varietà di ricette.

Metodo di cottura standard

Posizionare le bacche di frittura in un colino. Sciacquare bene sotto acqua corrente.

Preso e cottura

Mettere le bacche scrostate in una pentola. Aggiungere acqua. Il rapporto tra l’acqua e il grano deve essere di tre parti d’acqua a una spezia. Aggiungere alcuni pizzici di sale marino al piatto.

Posizionare il piatto su un bruciatore a fuoco medio-alto e portare a bollire. Dopo che l’acqua raggiunge un ebollizione, ridurre il calore a basso e brucia fino a quando il grano è tenera. Ciò richiede generalmente 50-60 minuti.

Posizionare le bacche di frittura in un colino. Sciacquare bene sotto acqua corrente.

Mettere le bacche sciacquate in una ciotola e coprire con acqua. Lasciare che le bacche si affaticino per almeno quattro ore o durante la notte.

Scolatele le bacche in un colino dopo aver bagnato.

Scaldare una pioggerellina di olio d’oliva in una padella. Aggiungere bacche di farro drenate e salare per 1-2 minuti fino a leggermente tostato. Questo aiuterà a far emergere il sapore nocivo del grano.

Aggiungere il brodo, il brodo o l’acqua alla padella, coprendo interamente le bacche di farro. Mettere un coperchio sulla padella e lasciare bruciare le bacche finché il liquido non viene assorbito. Ci vorranno circa 30 – 45 minuti. Cottura con brodo o magazzino anziché acqua permetterà alla farro di sviluppare più sapore.