Come lo zucchero dà energia?

Lo zucchero da tavola, o il saccarosio, è un dolcificante alimentare derivato da una varietà di fonti vegetali, tra cui canne da zucchero e barbabietole da zucchero. I nutrizionisti classificano il saccarosio come un semplice zucchero, perché il tuo corpo facilmente e rapidamente digerisce e assimila. La molecola di saccarosio è un disaccharide composto da due semplici monosaccharidi, glucosio e fruttosio. Secondo Elson Haas, M.D., il glucosio è la forma principale del carburante utilizzato dalle cellule per produrre energia.

Digestione

Prima che il tuo corpo possa convertire lo zucchero in energia, devi prima digerire e assorbirlo. Quando si consuma il saccarosio – lo zucchero è quasi ubiquo nella dieta americana – si divide rapidamente nei suoi due componenti monosaccharidi da un enzima chiamato sucrase. Il flusso sanguigno assorbe facilmente sia glucosio che fruttosio attraverso la fodera dell’intestino. Da lì, il flusso sanguigno li porta al fegato, dove il fruttosio si converte in glucosio. Quindi, il saccarosio è una ricca fonte di glucosio, che tutte le cellule possono utilizzare per l’energia.

Respirazione cellulare

Il fegato aiuta a regolare la quantità di glucosio nel sangue e fornisce una fornitura continua per soddisfare le vostre esigenze energetiche. Quando le cellule necessitano di energia, assorbono il glucosio dal flusso sanguigno e lo rompono in due molecole di piruvato che poi si trasferiscono nei mitocondri – i “forni” nelle cellule – dove il piruvato si converte in acetil-CoA. All’interno dei mitocondri, l’acetil-CoA sottomette l’elaborazione attraverso due percorsi metabolici: il ciclo dell’acido citrico e la catena di trasporto di elettroni. Questo produce l’adenosina trifosfato, o ATP, la fonte di energia per tutti i processi metabolici. Questo metabolismo ossidativo di una molecola di glucosio produce 36 molecole di ATP, secondo il dottor Michael Gregory all’Università di Stato di New York.

Depositi di stoccaggio

Se il consumo di zucchero supera i bisogni energetici immediati del tuo corpo, il glucosio si converte in glicogeno e diventa immagazzinato nel fegato e nei muscoli. Una volta che questi organi raggiungono la loro capacità di memorizzare il glicogeno, l’eccesso di glucosio si converte prima negli acidi grassi e poi nei trigliceridi, che vengono immagazzinati nel tuo tessuto adiposo. Quando il glucosio della vostra dieta non soddisfa le esigenze energetiche delle cellule – durante il digiuno o l’esercizio, ad esempio – il tuo corpo può rapidamente abbattere il glicogeno per produrre glucosio. Allo stesso modo, i trigliceridi si abbattono in acidi grassi e poi all’acetil-CoA, che entra nei tuoi mitocondri per “bruciare”.

considerazioni

Lo zucchero, in virtù della sua facile digeribilità e del contenuto di glucosio elevato, è una rapida fonte di energia per le vostre cellule. Tuttavia, il sovra-consumo di zucchero è un fattore che contribuisce all’epidemia di obesità nei paesi sviluppati. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti riferisce che l’americano medio consuma ogni anno più di 150 libbre di zucchero e la tipica dieta americana fornisce circa 32 cucchiai di zucchero ogni giorno. Dieci cucchiaini da tè al giorno è il limite consigliato. Carboidrati complessi – cereali integrali, frutta e verdura – forniscono ampie forniture di glucosio per le tue esigenze energetiche, fornendo anche una serie di altre sostanze nutritive utili.